Introduzione alla Liturgia di Giovedì 24 Agosto 2017

Carissimi fedeli in Cristo Gesù Figlio di Dio,

oggi si commemora la festa di San Bartolomeo che è fra i primi Apostoli a seguire Gesù.

Mentre Filippo fu chiamato da Gesù (Gv 1, 43), Bartolomeo fu chiamato da Filippo (Gv 1, 45) e cominciò a seguire Gesù. Missionarietà della Chiesa.

 

Bartolomeo ha dimostrato di avere fiducia in Gesù Figlio di Dio. Carlo Maria Martini dice: "La Scrittura ci dice che all'uomo che non si fida di Dio si indurisce il cuore; infatti l'uomo senza fiducia è incapace di cose grandi; è incapace di entusiasmo."

 

Papa Benedetto XVI riprende dal Salmo 1 e nel testo parallelo di Geremia 17,7s: «Benedetto l’uomo che confida nel Signore…».

 

Dio ha scelto dei pastori per comunicare il messaggio della nascita del Messia, e a scelto dei pescatori come suoi Apostoli, ed ha scelto le più umili delle creature, Maria e Giuseppe, come Suoi genitori terreni.

 

Quest'oggi vorrei ringraziare il Signore particolarmente perché sono esattamente 8 anni che sono in Germania con la mia famiglia e con un ottimo impiego. Il Signore mi ha guidato qui dopo che l'azienda per cui lavoravo in Italia mi diede il benservito dopo 10 anni di lavoro.

Ringrazio e benedico quell'azienda e ringrazio il Signore perché qui i miei figli hanno trovato delle ottime scuole.

 

Mi sento molto vicino a San Giuseppe quando dovette proteggere la Sacra Famiglia emigrando in fretta e furia in Egitto. Ora so cosa vuol dire andare via dalla propria patria, ricominciare d'accapo e vivere in terra straniera.

 

Ma soprattutto ringrazio il Signore perché qui ho avuto la grande conversione, dopo il pellegrinaggio fatto in Polonia.

 

Intercessioni e commemorazioni

 

Chiediamo l'intercessione di San Bartolomeo per tutti i dubbiosi della Fede affinché riconoscano in Gesù il Figlio di Dio ed anche per Papa Francesco, per tutti i Vescovi, i Cardinali e tutto l'ordine Sacerdotale e per le nuove vocazioni.

Preghiamo anche per tutti coloro che hanno dovuto abbandonare la propria patria per scelta o per forza, e preghiamo affinché tutti abbiano un posto di lavoro in grazia di Dio.

Colletta

Confermaci nella fede, o Padre, 
perché aderiamo a Cristo, tuo Figlio, 
con l’entusiasmo sincero di san Bartolomeo apostolo, 
e per sua intercessione 
fa’ che la tua Chiesa si riveli al mondo 
come sacramento di salvezza.

 

Per il nostro Signore Gesù Cristo...

Prima Lettura

 

(Ap 21,9-14)
Sopra i basamenti sono i dodici nomi dei dodici apostoli dell’Agnello.

Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo

Uno dei sette angeli mi parlò e disse: «Vieni, ti mostrerò la promessa sposa, la sposa dell’Agnello».
L’angelo mi trasportò in spirito su di un monte grande e alto, e mi mostrò la città santa, Gerusalemme, che scende dal cielo, da Dio, risplendente della gloria di Dio. Il suo splendore è simile a quello di una gemma preziosissima, come pietra di diaspro cristallino. 
È cinta da grandi e alte mura con dodici porte: sopra queste porte stanno dodici angeli e nomi scritti, i nomi delle dodici tribù dei figli d’Israele. A oriente tre porte, a settentrione tre porte, a mezzogiorno tre porte e a occidente tre porte. 
Le mura della città poggiano su dodici basamenti, sopra i quali sono i dodici nomi dei dodici apostoli dell’Agnello.

 

Parola di Dio


Vangelo

 

(Gv 1,45-51) 
Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità. 

Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Filippo trovò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret». Natanaèle gli disse: «Da Nàzaret può venire qualcosa di buono?». Filippo gli rispose: «Vieni e vedi». 
Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!». 

Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo».

 

Parola del Signore

Letture prese dalla Liturgia di oggi nel sito lachiesa.it

Link utili per approfondimenti

Dal sito di Santi e Beati: San Bartolomeo Apostolo

Scrivi commento

Commenti: 0