· 

Monastero Invisibile Febbraio 2018

San Luigi Maria Grignon di Montfort: Cristo, la nostra unica meta attraverso Maria

Dal trattato della vera devozione a Maria

 

Questa forma di devozione alla Santissima Vergine è una via perfetta per incontrarsi ed unirsi a Gesù Cristo, perché la divina Maria è la più perfetta e la più santa fra le semplici creature.

E Gesù Cristo, venuto a noi in modo perfetto, non prese altra scelta per questo suo meraviglioso viaggio. L’Altissimo, l’Inafferrabile, l’Inaccessibile, Colui che è, ha voluto venire a noi piccoli vermi della terra, che siamo un nulla.

 

Com’è stato possibile?

 

L’Altissimo è disceso fino a noi in maniera perfetta e divina per mezzo dell’umile Maria, senza nulla perdere della sua divinità e santità. Così per mezzo di Maria, noi piccolissimi dobbiamo risalire in modo perfetto e divino verso l’Altissimo, senza nulla temere. L’Incomprensibile si è lasciato comprendere e contenere in modo perfetto dalla piccola Maria senza nulla perdere della sua immensità. Similmente, dalla piccola Maria noi dobbiamo lasciarci contenere e guidare perfettamente, senza riserva. L’Inaccessibile si è accostato, si è unito strettamente, perfettamente, anzi personalmente, alla nostra umanità, per mezzo di Maria, senza nulla perdere della sua Maestà.

 

Per mezzo di Maria dobbiamo noi pure accostarci a Dio e unirci perfettamente alla sua Maestà senza timore di essere respinti. (...) Così pur essendo un nulla, noi possiamo divenire simili a Dio con la grazia e la gloria, per mezzo di Maria, offrendoci a lei in modo così perfetto e totale da non essere più niente in noi stessi, ma tutto in lei, senza timore di ingannarci. (...) Per mezzo di lei, dunque, devono trovarlo le anime sante che devono risplendere in santità.

Chi trova Maria, trova la vita, cioè Gesù Cristo, via, verità e vita. 

 

"Riflessione"

 

Maria Santissima è il cammino discendente dell’Incarnazione e il cammino ascendente della nostra divinizzazione: per mezzo di lei e in lei, il Figlio di Dio si è unito alla nostra umanità per unirci alla sua Divinità.

 

In tutti i suoi testi santi Luigi Maria ha sempre molta cura nel mettere in primo piano l’orientamento cristocentrico: “A Gesù per Maria. Andare a Lui, salire per unirsi a Lui è proprio il cammino della santità, al quale tutti gli uomini sono chiamati. Così infatti dichiara solennemente al suo lettore: Anima, immagine vivente di Dio e riscattata dal sangue prezioso di Cristo, la volontà di Dio è che tu divenga santa come Lui in questa vita e gloriosa come Lui nell’altra. L’acquisto della santità di Dio è tua sicura vocazione.

 

Per esprimere meglio il ruolo materno di Maria nella nostra vocazione, il santo si serve dell’immagine dello stampo. Maria è il grande stampo di Dio, fatto dallo Spirito Santo (...) chi vi si lascia plasmare, acquista tutti i tratti di Gesù Cristo.

 

Colui che vive il Totus tuus si mette totalmente in questo santo stampo, lasciandosi plasmare da Dio.