Introduzione alla Liturgia di Martedì 5 Settembre 2017

Pace, bene e gioia, carissimi.

Santa Madre Teresa di Calcutta è nata in cielo 20 anni fa, 5 Settembre del 1997, e Papa Francesco l'ha canonizzata il 4 Settembre del 2016.

Madre Teresa definiva così la sua identità:

«Di sangue sono albanese.

Ho la cittadinanza indiana.

Sono una monaca cattolica.

Per vocazione appartengo al mondo intero.

Nel cuore sono totalmente di Gesù».

Ad una prima vocazione che l'ha portata ad entrare nella Congregazione delle Suore Missionarie di Nostra Signora di Loreto, ne è sorta un'altra richiesta esplicitamente da Gesù farsi povera per i poveri per portare la Luce e la Gioia del Salvatore ai poveri, ai lebbrosi, ai dimenticati, ai morenti.

 

Quello che ha fatto Santa Madre Teresa di Calcutta è abbastanza noto a tutti, quello che è meno noto è quanto ha sofferto, quanto ha combattuto quando per anni, dopo aver avuto le consolazioni di vedere e parlare con Gesù e Maria, ha dovuto sopportare per decenni la più totale oscurità, l'assenza di Dio.

Ma la fede è stata incrollabile, la gioia che ha portato ovunque nel mondo. Le denunce mondiali come quella per l'abominio dell'aborto.

 

Una grande Santa, una grande Fede, un grande lavoro che lei ha sempre detto essere solamente merito di Dio. Nella sua profonda umiltà diceva: "io sono la matita di Dio".

 

Ha coniugato in se tutti gli attributi di Maria, di cui era devotissima: umiltà, obbedienza, fede, speranza e carità.

 

Ma queste grandi grazie sono aperte a chiunque voglia ascoltare ed eseguire la Parola di Dio.

Intercessioni e commemorazioni

 Chiediamo a Santa Madre Teresa di Calcutta di pregare per le missioni, i missionari, i poveri ed i dimenticati da tutti e domandiamo di aiutarci ad avere il suo stesso amore per Gesù e per tutte le anime, soprattutto per le più bisognose di aiuti sia corporali che spirituali.

 

Colletta

O Dio, nostro Padre,  
unica fonte di ogni dono perfetto,  
suscita in noi l’amore per te e ravviva la nostra fede,  
perché si sviluppi in noi il germe del bene  
e con il tuo aiuto maturi fino alla sua pienezza.  


Per il nostro Signore Gesù Cristo...

Prima Lettura

(1Ts 5,1-6.9-11)
Gesù Cristo è morto per noi, perché viviamo insieme con lui.

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Tessalonicési

Riguardo ai tempi e ai momenti, fratelli, non avete bisogno che ve ne scriva; infatti sapete bene che il giorno del Signore verrà come un ladro di notte. E quando la gente dirà: «C’è pace e sicurezza!», allora d’improvviso la rovina li colpirà, come le doglie una donna incinta; e non potranno sfuggire. 
Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, cosicché quel giorno possa sorprendervi come un ladro. Infatti siete tutti figli della luce e figli del giorno; noi non apparteniamo alla notte, né alle tenebre. 
Non dormiamo dunque come gli altri, ma vigiliamo e siamo sobri. 
Dio infatti non ci ha destinati alla sua ira, ma ad ottenere la salvezza per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo. Egli è morto per noi perché, sia che vegliamo sia che dormiamo, viviamo insieme con lui. Perciò confortatevi a vicenda e siate di aiuto gli uni agli altri, come già fate.


Parola di Dio


Vangelo

(Lc 4,31-37) 
Io so chi tu sei: il santo di Dio! 

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù scese a Cafàrnao, città della Galilea, e in giorno di sabato insegnava alla gente. Erano stupiti del suo insegnamento perché la sua parola aveva autorità. 
Nella sinagoga c’era un uomo che era posseduto da un demonio impuro; cominciò a gridare forte: «Basta! Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». 
Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E il demonio lo gettò a terra in mezzo alla gente e uscì da lui, senza fargli alcun male. 
Tutti furono presi da timore e si dicevano l’un l’altro: «Che parola è mai questa, che comanda con autorità e potenza agli spiriti impuri ed essi se ne vanno?». E la sua fama si diffondeva in ogni luogo della regione circostante.

 

Parola del Signore

Letture prese dalla Liturgia di oggi nel sito lachiesa.it

Link utili per approfondimenti

Dal sito di Santi e Beati: Santa Madre Teresa di Calcutta